Munus

La Commissione autorizza la compensazione del servizio postale belga a bpost dal 2016 al 2020

Tipologia dell'atto
comunicato stampa
La Commissione europea ha valutato in linea con la normativa sugli aiuti di stato il piano di compensazione di 1,3 miliardi € del governo belga nei confronti di bpost, l'operatore postale in carica, in ragione della fornitura dei servizi postali di interesse economico generale tra il 2016 e il 2020. Il Belgio intende compensare bpost per la fornitura di determinati servizi che includono il mantenimento di una rete di uffici postali su tutto il territorio, l'erogazione delle pensioni, la fornitura di servizi finanziari, la distribuzione di materiale a stampa durante i periodi elettorali e di quotidiani o riviste riconosciute in Belgio. Il governo nazionale aveva organizzato una consultazione pubblica che ha confermato il ruolo sociale ed economico essenziale affidato a bpost. Inoltre, l'accertamento svolto dalla Commissione ha dimostrato che la compensazione riconosciuta a bpost per la fornitura di questi servizi è calcolata sulla base di una solida metodologia in grado di assicurare l'assenza di eccedenze rispetto ai costi sostenuti per lo svolgimento della missione di servizio pubblico. Il meccanismo prevede, inoltre, incentivi affinché bpost aumenti l'efficienza e la qualità del servizio. Da ultimo, il compito assegnato a bpost riguardante la distribuzione di quotidiani e periodici è stato oggetto di affidamento sulla base di una gara aperta, trasparente e non-discriminatoria.
You are here  : Home TEMI TRASVERSALI Aiuti di stato Documenti La Commissione autorizza la compensazione del servizio postale belga a bpost dal 2016 al 2020